La descrizione dell’azienda

La descrizione dell’azienda

Chi fa un lavoro come il mio, sa bene che prima di presentarsi ad un’azienda è sempre bene conoscere bene la loro storia, i loro prodotti e guardare minuziosamente il sito internet. Tuttavia, mi è capitato più volte di trovarmi davanti ad una descrizione dell’azienda che non dice nulla di nuovo. Anzi, è uguale ad altri milioni.

Sono 5 anni che lavoro nell’ambito Sales e in questa mia esperienza ho avuto modo di analizzare diversi tipi di imprese. Navigo spesso attraverso i loro siti internet e mi rendo conto che quando leggo la descrizione dell’azienda mi trovo davanti uno schema ben preciso:

Chi più e chi meno, segue questa struttura:

  • Nasce in una piccola cittadina della provincia di (Nome provincia) quando (Primo titolare) decise di metter su una bottega/officina/laboratorio/negozio.
  • Grazie alla costante innovazione e al sapiente know how, l’azienda si è distinta sul mercato.
  • Il prodotto nasce dalla sapiente intuizione di (primo titolare) che ha saputo ascoltare le richieste del mercato e ha saputo unire le moderne tecnologie con il potere della tradizione millenaria.
  • Abbiamo vinto il premio alla sagra, il riconoscimento industria del rione, la certificazione che lo stato ci ha imposto di prendere e siamo stati visitati dal presidente della repubblica.
  • Ora i figli/nipoti conducono brillantemente l’impresa di famiglia, dove con l’aiuto delle moderne tecnologie e le innovazioni costanti hanno dato un taglio moderno a quello che era il “sogno” di (Primo titolare)
  • Non siamo un azienda, siamo una grande famiglia
  • TIMELINE: Nasce nel 1900, nel 1970 da bottega diventa industria, nel 1990 da SRL diventa SPA, nel 2020 la storia continua.
  • Certificati/foto/news/pubblicazioni.

La banalità e la superficialità di questa descrizione è disarmante. Ho modo di credere che chi elabora il sito non si preoccupa minimamente di mostrare quel “quid” in più che darebbe all’azienda. Poco curato perché il vero focus del sito internet è la landing page e la pagina dei contatti. La descrizione “non la legge nessuno”.

Qui c’è l’errore, perché se una volta la descrizione delle aziende era letta da tutti, ora c’è solo una categoria che la legge più di ogni altra cosa: I commerciali in cerca di partnership.

Quindi diamo un tocco di novità a queste descrizioni. Proviamo in questo modo:

I miei consigli per una descrizione dell’azienda in modo professionale:

  • Evitiamo le frasi fatte: Prodotti Km 0, Sapiente intuizione, unione di innovazione e know how, sono tutti discorsi inflazionati, frasi che sentiamo già tutti i giorni tra radio, tv ed internet. Per fare la differenza, bisogna essere differenti.
  • Raccontarsi con proprie parole: In stretta relazione con il primo punto c’è il raccontarsi con proprie parole. Anche se la costruzione del sito viene fatta dall’esterno (Consulenti, IT service, agenzie marketing, etc), fornire una descrizione personalizzata è sempre un bene per la propria identità.
  • Evitare di essere generici: Se vogliamo essere differenti dobbiamo evitare la genericità del discorso. Meglio usare frasi ad effetto che descrivono meglio la propria azienda. Per esempio: prendiamo una conserviera, non è più bello dire o “Raccogliamo la frutta a mano in modo da selezionarla in prima battuta e agevolare i processi di produzione” al posto di tutte le frasi preconfezionate già citate?
  • Ok all’impresa di famiglia, ma non troppo: che l’impresa di famiglia rimanga in famiglia si sa, che venga passata ai nipoti si sa, che i nipoti lavorino differentemente dai nonni si sa. Non stiamo ripetendo troppe volte lo stesso concetto? Ma poi, tutta questa familiarità non svilisce i rapporti di lavoro, ad esempio dipendenti che non fanno parte della famiglia? o i soci esterni? o i collaboratori esterni? e qualche fornitore?
  • Non esagerare: Sempre meglio una pagina aziendale raccontata bene che inserire tante cose come certificazioni che sono obbligatorie per legge o la timeline di eventi non necessari. Meglio una bella foto con il prima e il dopo.

Di certo non è una descrizione di un’azienda, ma puoi farti un giro sulla mia biografia per vedere come l’ho realizzata.

Oppure potete semplicemente leggere questo libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.